ROBERTO TOPPETTA

Il Giornalista della RAI

 

Roberto Toppetta

Anno scolastico 1959-60, Roberto è in prima fila 2° da dx.
Con gli amici a Villa S. Stefano è il 1° da sx.
All'Università.
Con i sindacalisti.
Con D'Alema
Al lavoro
Servizio da Mosca.
 

Roberto Toppetta nasce il 15 giugno 1950 a Villa Santo Stefano (FR). Figlio di Domenico di professione contadino e Irma De Filippi, ultimo di sette figli. Sin da piccolo mostra una spiccata attitudine allo studio, frequenta le Scuole elementari nel paese di origine e le Medie a Ceccano, per poi trasferirsi a Roma per l’Università. A Roma si mantiene agli studi lavorando come insegnante nella scuola media sperimentale.

Laureatosi col massimo dei voti in Pedagogia e Filosofia nel 1974, intraprende la carriera giornalistica presso il quotidiano economico "Ore 12" e nel 1987 approda al Tg3 della RAI, dove si occupa a lungo di economia e di questioni sindacali. Salito fino al grado di Caporedattore nel 1996, dopo alcuni anni di conduzione dell’Edicola del Tg3 nel 1999 Roberto diventa giornalista parlamentare e "chigista", ossia inviato al seguito del Presidente del Consiglio. In tale veste, viaggia in Italia e nel mondo prima al seguito di Massimo D’Alema e quindi di Giuliano Amato. Dal 2001 ha mantenuto il suo ruolo di cronista parlamentare operando nella sala stampa della Camera dei deputati presso Palazzo Montecitorio.

Fototessera di qualche anno fa Tesserino della RAI

All’impegno giornalistico Roberto ha accompagnato in questi anni una non meno intensa attività letteraria. Ha infatti pubblicato tre saggi. Il primo è del 1986 ed è dedicato alla vita e alle opere dello scrittore toscano del secondo Ottocento, Pratesi, visto come antesignano di Amerigo Tozzi, Romano Bilenchi e Vasco Pratolini ("Mario Pratesi ,l’alba inquieta di Tozzi e Pratolini", Bulzoni Editore ). Il secondo appare nel 1988 e ha come oggetto un altro scrittore toscano: Armando Meoni, amico e conterraneo di Curzio Malaparte ("Armando Meoni, la vita e le opere", Edizioni del Palazzo).

Il terzo volume tratta il delicato tema della privacy, vista dall’angolo visuale del giornalista ("Linea di privacy", Centro di documentazione giornalistica).

A Siena in gita con la famiglia.

Con il figlio Davide e il cane Shadow

Vive a Roma con la sua famiglia: la moglie Rossana, i figli Davide laureato in ingegneria, Isabella in giurisprudenza, Roberta in Scienze delle Comunicazioni, la suocera Ida che li ha sempre affiancati nella vita, il cane Shadow, il gatto Pisolo e la sua inseparabile pipa.

Servizio recente Intervista a Bonelli Intervista a Gasparri

Roberto Toppetta è un giornalista conosciuto ed apprezzato in tutta Italia. Il delicato ruolo di cronista parlamentare che svolge in RAI, è la dimostrazione della sua professionalità e talento, ma anche di un bagaglio culturale di valore assoluto.

 

www.villasantostefano.com    

Il premio giornalistico INARS Ciociaria a Roberto Toppetta  da VillaNews 15dic.2006

up.& agg. 30 nov. 2006

www.villasantostefano.com

PrimaPagina  |  ArchivioFoto | DizionarioDialettale | VillaNews