"Le coscienze pulite"

(Dalla raccolta " Le Comari" di Franco Petrilli)

Ideata il 4.11.2005 ore 20,30 alle Fontanelle di Villa Santo Stefano

 

CummŗÖ..cummŗÖÖaffaccít !

ComŗÖ.. commŗÖ..affacciati!

Caí fattícummŗ ?

Che cí Ť commŗ ?

-Wílemíi a fa Ďna visíta alla Madonna ? JŤ Ď na bella gírnata. Jamí lestí lestícaí

Vogliamo andare a fare una visita alla Madonna? Eí una bella giornata! Andiamo presto presto e

dopíjam alla messa.

Dopo andiamo alla messa.

-Wa benícummŗ ! Jam !

Va bene commŗ! Andiamo!

Per la strada non solo non riuscirono a fare il fioretto di non parlare, ma Ö nemmeno quello di non sparlare:

-Cummŗ sí síntitícaí chella mettí lí corna aglí marití?

Commŗ,hai sentito che quella mette le corna al marito?

-I wa bení cummŗ, pur i maritílí mettí a jessa!

E commŗ va bene anche il marito mette le corna a lei!

-Wa beí cummŗ ma aglímaschí Ť ammissí!

Va bene commŗ ma allíuomo Ť ammesso!

Ma cummíjŤ ammissímo!? Cummŗ jŤ sempríla stessa cÚsa!

Ma come Ť ammesso mÚ, commŗ Ť sempre la stessa cosa!

No cummŗ nín cí jŤ la stessa cosa! Solí ca sítínewta sta attiťntía nín fa i figlí!

No commŗ non Ť la stessa cosa! Solo che doveva starsi attento a non avere figli!

Perchť cummŗ chiglíuttír Ť figlí a iss?

perchť commŗ quel bambino Ť figlio a lui?

Accusž diqwín!

Cosž dicono!

Eh!Öpro cummŗŗ,Öna cica ciassímiglia, sí wuist i nasí? JŤ propria accummí a chiglí dígl padrí !

PerÚ, commŗ,un poí gli somiglia,hai notato il naso? Eí proprio uguale a quello del padre!

Erano giunte al Santuario: il segno della croce, líinginocchiamento, quattro preghiere a fior di labbra, gli occhi lucidi di circostanza e di nuovo il segno di croce allontanandosi a ritroso.

Appena fuori:

-Cummŗ jam caí sŗ fattítardí.

Commŗ andiamo che si Ť fatto tardi.

Wŗ ben cummŗ, arrwam giustígiustí nítjťmp pí farcí Ďa cummínioní!

Va bene commŗ,arriviamo giusto in tempo per farci la comunione!

Ma, cummŗ, nín faciam a tjťmpí, cí tínamíta cunfíssŗ!

Ma, commŗ, non facciamo in tempo, ci dobbiamo confessare

-Ma chí cí fa, díciamíníattí dí díloríe cí faciamí ía cummínioní! Tantíchí píccatí

Non fa niente,diciamo un atto di dolore e ci facciamo la comunione! Tanto che peccati

semífattí? Ö..nín semí arríbbatí!..... nín semí accisí niciuní !....

abbiamo fatto?...non abbiamo rubato! ÖÖnon abbiamo ammazzato nessuno!

A dicia malí ..nín semídittí malí a niciuníÖpírciÚ chí cí cunfíssamí a fa?!

A dire male,non abbiamo detto male di nessuno,perciÚ Ť inutile confessarsi!

-Tiť propria ragioní tu cummarí meja! Sbrícamící ca faciam accumm sí dittí tu!

Hai proprio ragione tu commare mia! Sbrighiamoci e facciamo come hai detto tu!!!

Ma a prposít, sí síntitíchellí chí sta a sícceda allí Fontanellí ?

Ma a proposito, hai sentito quello che sta succedendo alle Fontanelle?

Nŗ, nín saccí nientí! RícontaÖrícontaÖ..

NÚ ,non so niente ! Racconta,..Racconta.

Chella dí chiglíÖ eccÖ.eccÖ

-Quella di quello ... ecc ... ecc ...

E mentre si " confidavano " si avvicinavano sempre di piý verso il luogo dove Omnia fuerunt!

 

<<< sommario "Frammenti 2"

www.villasantostefano.com

PrimaPagina  |  ArchivioFoto | DizionarioDialettale | VillaNews