LA GIORNATA DI "PREGHIERA CON SAN ROCCO"

E' certamente nota la dedizione e la venerazione degli abitanti di Villa Santo Stefano per il loro Patrono, San Rocco. Antichi documenti conservati nel Municipio del piccolo comune, attestano come da secoli, la Festa del santo di Montpellier, si svolga in grande stile, con fuochi, luminarie e con la distribuzione al popolo della "Panarda".

Al centro il Cardinale Cacciavillan

Non per nulla, sabato 27 ottobre 2007, un nutrito gruppo di fedeli santostefanesi, tra cui l'assessore Adriano Trapani in rappresentanza del Comune, il vice presidente del "Comitato festeggiamenti San Rocco e La Panarda" Roberto Toppetta, il Presidente della Pro Loco, signora Marina Bonomo, si recato a Roma per partecipare all'evento "Un giorno in preghiera con San Rocco". Al quale hanno aderito migliaia di pellegrini, tante parrocchie, confraternite, gruppi religiosi, comitati festeggiamenti, tutti accomunati dalla devozione a San Rocco, provenienti da tutte le regioni italiane, accompagnati dai loro sindaci e dai gonfaloni comunali.

Alle ore 08.30, i "romei" sono stati accolti, in piazza Augusto Imperatore, oltre che da una splendida giornata di sole, dal "Procuratore della reliquia di San Rocco" Costantino de Bellis. Successivamente, Monsignor Tucci, guida spirituale dell'Associazione Europea "Amici di San Rocco" ha benedetto l'urna contenente la statua di San Rocco ed stata accesa una lampada votiva e si avuto un omaggio floreale da parte del Comune di Sgurgola a nome di tutti i Comuni Italiani.

San Rocco- Cambiano (To) San Rocco - Gorizia San Rocco - Polistena (RC)

Alle ore 10.30 si celebrata la Messa Solenne, officiata dal Cardinale Agostino Cacciavillan, presidente emerito dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, al quale i santostefanesi hanno consegnato una immagine della statua di San Rocco conservata nel proprio paese. Al termine, l'alto prelato ha rivolto un saluto ai sindaci (oltre 25) ed amministratori comunali presenti, rammaricandosi per l'assenza del Comune di Roma e dei suoi rappresentanti. Nel pomeriggio, dopo la recita del Santo Rosario, i pellegrini sono sfilati in processione per le principali vie della capitale.

Pellegrini santostefanesi

Rientrando a casa, con ancora negli occhi le vivide immagini della indimenticabile giornata, alcuni fedeli santostefanesi hanno voluto esternare una constatazione "E' stato commovente vedere tutte quelle persone, tra cui moltissimi giovani, esprimere con tale forza e passione la propria devozione per San Rocco. E pensare" hanno concluso con una punta di amarezza "che da noi c' qualcuno che ritiene che si esageri con il culto ed il rispetto che, con una tradizione antichissima alle spalle, tributiamo al nostro Patrono e Protettore".

Giancarlo Pavat per VillaNews

up.4 nov 2007

www.villasantostefano.com

PrimaPagina  |  ArchivioFoto | DizionarioDialettale | VillaNews