- DIZIONARIO DIALETTALE "Villa Santo Stefano 2000" -

Lettera: L

 

Lna: legna

Lancrta: lucertola

Liazza: legaccio di stoffa

Lll'ra: edera [dizione]

Lucccantna: lucciola

Lazz: qualit di funghi

Lia: loggia [dizione]

Lst: presto

Lcn: pianta di leccio [dizione]

Lsca: fetta, solitamente di pane

Lunra: semi [dizione]

Lecch'sna: coperta piccola [dizione]

Ltt: letto [dizione]

L'ggi': dicesi di persona superficiale, leggero di cervello (trad.es. "Quello

            leggero leggero di cervello"!) [esempio]

Lmpa: fiammella

Lamp: verificarsi dei lampi durante un temporale

Le crd gli cugli: parte posteriore del collo [dizione]

Lnc: pezzo di pane (der. inglese) [dizione]

Lut: lievito [dizione]

Lancastr: fucile (der. inglese)

Lccamss: schiaffo violento [esempio] (trad.es. "Ti do un ceffone")

Lpia: debolezza da sonno [dizione]

Lancon': dicesi di persona golosa

Langa: fame

Lup'm'nr': lupo mannaro [dizione]

Lstra: dormitoio in paglia per asini, cavalli, mucche e bufale

             Nota: da questo termine deriva anche il modo di dire "Sallestrt' ndra!"

             (vedi la sez. Modi di Dire)

Lnt': radi, larghi o anche riferito a persona leggera di cervello (trad. es.1 " I fagioli

          stanno piantati radi" cio c' molto spazio tra una pianta e l'altra") [esempio]

          (trad. es.2 "Quello molto leggero di cervello" cio mezzo scemo, un

           tipo non responsabile) [esempio]

L'uantn': dicesi di persona lunatica (trad.es. "Quella persona lunatica!") [esempio]

L'qu'cm'd': toilette, bagno (arcaico, deriv. presumibile da "Luogo

                     comodo") [dizione]

L'mn': lumino di cera (ad esempio come quelli che si portano al cimitero)

Lcca: chioccia

L'nzi'i': lenzuolo [dizione]

Lisca: pietra per fare il fuoco (vedi anche " Acciarn' ")

L'ggtt'm': sobrio (contrario di ubriaco) (trad.es. "Quello non era ubriaco, era sobrio!

                 Altro che!") [esempio]